FANDOM


Regno Galattico di Bowser
Regno Galattico di Bowser
Apparsa in: Super Mario Galaxy (2007)
Mondo: Centro dell'Universo
Boss: Bowser
Superstelle: IconaMegaStella
Il Regno Galattico di Bowser è l'ultima delle galassie di Bowser del gioco Super Mario Galaxy. Qui si ottiene l'ultima Megastella rubata da Bowser e lo si affronta nella battaglia finale. Dopo averlo sconfitto la galassia esplode aprendo un gigantesco buco nero che rischia di risucchiare tutto l'universo. Per fermarlo, molti Sfavillotti si sacrificano lanciandosi al suo interno, riuscendo a salvare l'universo e a farlo tornare come prima.

Descrizione

Il Regno Galattico di Bowser è una galassia divisa in più pianeti e al cui centro è situata una stella creata grazie al potere della Megastella intrappolata nel Reattore Galattico.

Mura Rotte - Regno Galattico di Bowser

Mura Rotte

Mura rotte

Le Mura rotte sono un insieme di mura percorse da vari fasci di energia che riescono ad alterare la gravità nel punto che illuminano. Bisogna attraversarle tutte sfruttando i fasci gravitazionali, fino ad arrivare alla cima dove un fasco di energia diverso trasperterà Mario (o Luigi) fino al Pianeta di lava.

Pianeta di lava

Questo è il primo dei tre pianeti fatti con un elemento naturale, è composto prevalentemente di lava e piattaforme di lava solida, pietra o acciaio, che vanno percorse fino ad arrivare ad un altro fascio gravitazionale posto nel lato apposto del pianeta.

Pianeta di Ghiaccio - Regno Galattico di Bowser

Pianeta di Ghiaccio

Pianeta di ghiaccio

È il secondo pianeta fatto con un elemento naturale. È costituito interamente di ghiaccio e attorno ad esso fluttuano dei blocchi di ghiaccio che si spostano in modo da formare una strada per Mario (o Luigi). Dopo un po' i blocchi cadono nel ghiaccio sottostante e se anche il giocatore lo tocca ne viene danneggiato perché troppo freddo. Una volta percorsa tutta al strada di blocchi, si raggiunge un altro fascio gravitazionale che collega al Pianeta di sabbia.

Pianeta di sabbia

Questo è l'ultimo dei tre pianeti fatti con un elemento naturale. È ricoperto quasi totalmente di sabbie mobili e per percorrerlo è necessario utilizzare le varie piattaforme mobili di mattoni e pietra situate sopra la sabbia, cercando di non sprofondarci dentro. Arrivati alla fine c'è il quarto fascio gravitazionale.

Piattaforme cosmiche

Piattaforme Cosmiche - Regno Galattico di Bowser

Quest'area è appunto un percorso fatto di Piattaforme cosmiche che appaiono non appena ci si avvicina ad un punto e dopo un determinato lasso di tempo scompaiono, facendo correre il rischio al giocatore di cadere nello spazio. Una volta attraversate si raggiunge un fascio gravitazionale.

Pianeta torre

Il Pianeta torre è un grande pianeta a forma di torre. Mario (o Luigi) deve percorre la strada di piattaforme all'interno, evitando i Pallottoli Bill e la lava fino ad arrivare all'ultimo fascio gravitazionale.

Scala di Bowser

Scala di Bowser - Regno Galattico di Bowser

Questa scala permette di raggiungere Bowser per la battaglia finale. Mentre la si percorre, Bowser Jr. usa i cannoni della sua Aeronave per distruggerla. Una volta in cima ha inizio la battaglia finale.

Pianeta viola

Questo pianeta è il primo dei tre pianeti su cui si svolge la battaglia con Bowser. Qui Bowser attacca ricoprendosi di rocce e assumendo una forma simile ad un Macigno e rotolando per colpire Mario (o Luigi). Dopo aver colpito il re dei Koopa per due volte, si viene trasportati da una bolla gravitazionale fino al secondo pianeta.

Pianeta marrone

Pianeta Marrone - Regno Galattico di Bowser

Questo pianeta è il più vicino alla stella al centro della galassia. Qui si svolge la seconda fase della battaglia, dove bisogna colpire Bowser utilizzando delle Piante Punching Ball. Dopo averlo colpito due volte, si viene trasportati fino al Reattore Galattico.

Reattore Galattico

Il Reattore Galattico è il pianeta finale della Galassia. Qui si affronta Bowser nell'ultima fase della sua battaglia e, inoltre, tramite la Megastella al suo interno, riesce a svolgere il ruolo di nucleo della stella di questa galassia. La lotta si svolge in modo simile alle precedenti due battaglie contro Bowser, con la differenza che Bowser, sta volta, attacca usando la Sferarmata.

Pianeti di fuoco e acqua

Questi due pianeti sono fatti rispettivamente di lava allo stato liquido e acqua. Non è possible raggiungerli, ma è possiblie vederli dai tre pianeti degli elementi, vicino ai quali sono situati.

Pianeta del buco nero

Pianeta del Buco Nero - Regno Galattico di Bowser

Il Pianeta del buco nero e sullo sfondo gli altri pianeti della galassia.

Dopo essere stato sconfitto, Bowser sopravvive alla caduta attraverso la stella al centro della galassia ed arriva fino a questo pianeta visibilmente lontano dagli altri presenti in questo luogo. E, dopo che per la sconfitta subita il re dei Koopa urla "Il mio universo! Le mie Galassie! NOOOO!", il pianeta ha un disturbo gravitazionale e in seguito all'aver assorbito tutta la sua crosta rocciosa esterna, esplode aprendo un gigantesco buco nero che rischia di inghiottire l'universo.

Megastella

Chi Decide il Destino dell'Universo?
Chi decide il destino dell'universo - Regno Galattico di Bowser
Apparso in: Super Mario Galaxy (2007)
Mondo: Regno Galattico di Bowser
Lista dei Livelli


Chi Decide il Destino dell'Universo?

Questa è l'unica missione della galassia, qui si devono percorrere tutti i pianeti ed affrontare Bowser nella battaglia finale. Una volta sconfitto il Re dei Koopa, Mario (o Luigi) riesce a prendere l'ultima Megastella ma, all'improvviso, uno dei pianeti esplode, creando un gigantesco buco nero che rischia di inghiottire l'universo. Molti Sfavillotti per fermarlo ci si lanciano dentro, ed invertendone l'effetto, riescono a salvare l'universo, riportando Mario, Luigi, Peach, Bowser e i vari personaggi nel Regno dei Funghi.

Nemici

Pianeti Visitati

  • Mura rotte
  • Pianeta di lava
  • Pianeta di ghiaccio
  • Pianeta di sabbia
  • Piattaforme cosmiche
  • Pianeta torre
  • Scala di Bowser
  • Pianeta viola
  • Pianeta marrone
  • Reattore Galattico