FANDOM


Rampel
Rampel - Paper Mario Il Portale Millenario
L'Artwork di Rampel in Paper Mario: Il Portale Millenario
Specie: Duplighost
Luogo d'origine: Tempio dell'Orrore
Schieramento: Sè stesso, Trisdombra
Debutto in: Paper Mario: Il Portale Millenario (2004)
Rampel (Doopliss in inglese) è Duplighost apparso in Paper Mario: Il Portale Millenario. È il Boss del Capitolo 4 e vive nel Tempio dell'Orrore. In seguito diventa anche un membro del Trisdombra, sostituendo Ombretta.

Descrizione

Aspetto fisico

Rampel è, nel suo aspetto normale, un Duplighost che indossa un fiocco blu e un cappello a forma di cono blu con le stelle rosse. I suoi occhi e la bocca appaiono più grandi e con una forma differente rispetto a quelloi dei Duplighost apparsi in Paper Mario, gli occhi hanno infatti una forma più ammandorlata e la bocca ricorda una "W". Il suo mantello è di un colore bianco più chiaro rispetto agli altri membri della sua specie e le sue scarpe sono di colore arancione invece del tipico grigio.

Quando assume la forma di Mario, ha spesso uno sguardo cattivo che viene visto raramente o mai sul volto del vero Mario. Quando Rampel è in questa forma, è anche una delle poche volte in cui si vede Mario effettivamente parlare, infatti nella maggiorparte delle sue apparizioni, l'idraulico in rosso è descritto come un personaggio taciturno. Anche i compagni di Mario si accorgono di ciò e, nella casa del sindaco di Casalcrepuscolo, si chiedono come mai abbia avuto questo mutamento di carattere. Bisogna anche notare che, quando Rampel è trasformato in Mario, ha la testa leggermente chinata e apre spesso la bocca come per riprendere fiato (in modo simile a Mario quando è in pericolo), i suoi occhi sono più arrotondati, in contrasto con gli occhi di forma ovale del vero Mario, e sembra leggermente più basso del vero Mario. Quando Rampel è trasformato in Mario, la sua voce è più simile a quella di Mario Metallo che a quella dell'origianla.

Personalità

Le motivazioni di Rampel per le sue azioni rimangono prevalentemente sconosciute. Nel corso dell'avventura rivela che ha trasformato gli abitanti di Casalcrepuscolo in maiali perché era stanco di sentirli brontolare "come una pentola di fagioli", per cui preferiva sentire il verso del maiale. Dimostra anche di essere infantile, esclamando ripetutamente: "È... È... È... È... impo impo impo impo impossibile impossibile impossibile impossibile" dopo che Mario ha indovinato il suo nome. Come membro delle Trisdombra, soffre perché, come Ombretta, è trattato male da Nerea, e a causa di ciò decide di lasciare il trio. Infatti, alla fine del gioco si scopre che, dopo che Mario è tornato a casa, Rampel si è unito a Spirù nei suoi spettacoli teatrali, da ciò si può capire che Rampel non è un personaggio completamente malvagio.

Mentre impersona Mario, Rampel parla in maniera ipocrita. Chiama Ombretta "l'amichetta di Mario", e dopo che lei capisce che la vera identità del personaggio senza nome né corpo è Mario, lasciandolo solo perché confusa, lui esclama: "Gli amici ti abbandonano perché non hai il carisma che ho io, Mario!". Approfitta anche della popolarità di Mario, come visto nella casa del sindaco dove prende la ricompensa per aver spezzato la maledizione.

Poteri e Abilità

La principale capacità di Rampel è quella di trasformarsi in altre persone. In questo modo, può effettivamente rubare l'aspetto e il nome reale della persona, lasciandone soltanto un'ombra. Quando Rampel ruba il corpo di Mario, il vero Mario, di cui rimane soltanto una sagoma viola, non è in grado di dire ad Ombretta il suo vero nome, ed è solo in grado di confermare quando lei capisce la sua identità. Rampel afferma inoltre che per prendere completamente l'identità di Mario deve eliminare l'originale. Tuttavia, questo viene smentito successivamente, infatti Rampel è in grado di copiare perfettamente Mario e i suoi compagni negli incontri successivi. Questa capacità è comunemente attribuita a tutti Duplighost. È anche in grado di fluttuare brevemente prima di attaccare.

Gli incantesimi di Rampel possono essere spezzati quando qualcuno gli dice il suo nome. Un corvo a Casalcrepuscolo afferma inoltre che, per possedere i suoi poteri magici, deve esserci almeno una persona che conosce il nome del fantasma. Dopo la vittoria di Mario su di lui dopo il Capitolo 4, Rampel sembra non subire nessun effetto negativo quando qualcuno pronuncia il suo nome (a un certo punto, infastidito da Nerea che continua a chiamarlo "Fantoccio" grida: "Ho detto che mi chiamo Rampel!").

Rampel sembra possedere anche il potere di fare degli incantesimi, riesce infatti a maledire la campana del Tempio dell'Orrore, in modo che ad ogni rintocco un abitante di Casalcrepuscolo venga trasformato in un maiale. Non si sa esattamente come abbia fatto, e non viene mai rivelato chiaramente come la maledizione sia stata spezzata. Una possibilità è che la sconfitta di Rampel sia bastata ad interromperla. Tuttavia, è anche probabile che lo stesso fantasma sia stato a spezzarla, in forma di Mario, sostiene infatti che sia stato lui ad averli liberati. C'è però la possibilità che la campana sia ancora maledetta, dato che viene affermato durante il gioco che non può più suonare, ma non che il sortilegio su di essa sia stato rimosso.

Storia

Nemico di Paper Mario: Il Portale Millenario
Rampel
Rampel
PV massimi 40
Attacco 4 (Tempio dell'Orrore)
6 (Reggia delle Tenebre)
Difesa 0
Locazione Tempio dell'Orrore,
Reggia delle Tenebre
Oggetti Nessuno
Mosse Normale
Missile, Trasformazione (si trasforma in Mario, Mario Ombra o il compagno.
Mario / Mario Ombra
Salto, Martello.
Compagno
Abilità.
Enciclopedia
123           124           125

Paper Mario: Il Portale Millenario

Rampel appare per la prima volta nel Tempio dell'Orrore, dove custodisce la Gemma Stella Rubino, appena incontra Mario, i due si sfidano ad una lotta ma in battaglia non appare il suo nome. Dopo averlo sconfitto si trasforma in una sagoma viola di Mario, che va affrontata e sconfitta. Dopo averlo sconfitto anche in questa forma si ottiene la Gemma Stella ma stranamente si riprende l'avventura sottoforma di sagoma viola di Mario, infatti Rampel ha rubato il corpo del Mario originale ed è tornato a Casalcrepuscolo con i compagni che Mario aveva reclutato durante l'avventura. A Casalcrepuscolo Mario incontra prima Rampel che spiega all'idraulico che se indovina il suo nome riavrà il corpo, ma a causa della mancanza della lettera "p" è impossibile completare il nome, dopo di ciò, Mario incontra Ombretta e la aiuta a trovare la Bomba Mors, convincendo Ombretta, che non lo aveva riconosciuto, a unirsi a lui. Nel Tempio dell'Orrore Mario e Ombretta scoprono il nome di Rampel e recupera la lettera "p" custodita nel tempio. Una volta tornati da Rampel, Mario dice il nome del fantasma e questo prima fugge con il corpo di Mario, poi dopo averlo raggiunto lo affronta nuovamente in battaglia dove è aiutato dai compagni di Mario, che credono sia l'originale.

In seguito Rampel diventa un membro del Trisdombra al posto di Ombretta e aiuta le sue nuove alleate trasformandosi in Toadivo e causando danni sul Fasto-Express. Dopo essere stato poi fermato torna nella sua forma normale e scappa. Riappare nel Santuario di Sfoggy, dove assieme a Nerea e Brunilde prende la Falsa Gemma Stella.

Rampel appare nuovamente sotto forma di Goombastein e incita Mario ad entrare nel Portale Millenario, in seguito rivela di essersi trasformato nel professore per far cadere Mario in trappola e lo attacca assieme al Trisdombra. Dopo averlo sconfitto riappare con Nerea e Brunilde nel momento in cui la Regina delle Tenebre ritorna e osserva la lotta tra Mario e la Regina.

Appare poi alla fine del gioco dove viene rivelato che assieme a Spirù sta recitando uno spettacolo teatrale, che replica il gioco, in cui è protagonista sottoforma di Mario.

Super Mario-Kun

Rampel appare in questo fumetto con lo stesso ruolo che ha in Paper Mario: Il Portale Millenario.

Battaglia

In battaglia Rampel ha solo due mosse: lanciarsi in alto e schiantarsi contro la squadra, trasformarsi e usare le abilità di Mario: salto e martello, o diventare il che si stà usando e utilizzare le sue mosse base. Dopo essere stato sconfitto la prima volta, Rampel prende le sembianze di Mario e usa le sue mosse e quelle di tutti i compagni (non può cambiare i compagni e vengono affrontati nell'ordine in cui si uniscono a Mario).

Curiosità

  • Il suo nome viene dal personaggio fiabesco Rumpelstinskin, conosciuto in Italia come Tremotino, che rapiva i bambini e li restituiva solo se i genitori indovinavano il suo nome.
  • Quando copia Mario, somiglia al boss Ombroso di Super Paper Mario.
  • Rampel e Fustighino sono gli unici boss a dover essere combattuti più volte nel gioco.
  • Se nella Reggia delle Tenebre, si indossa uno dei costumi alternativi, Rampel copia solo l'originale.
  • Dopo la sua prima sconfitta, dopo che il sipario è calato, il narratore dice il nome del fantasma, nonostante nell'avventura Mario non l'abbia ancora scoperto.
StellaMK8

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.